Tutto ciò che c’è da sapere riguardo il pavimento in cotto

Il pavimento in cotto è un pavimento impegnativo, ma sono se non sai come trattarlo e quali prodotti utilizzare.

La terracotta è un materiale argilloso molto utilizzato fin dall’antichità per svariati scopi. Il termine terracotta deriva il suo significato dal colore che essa assume una volta che viene cotta in forno: un colore tendente al rosso e arancione. Infatti la terracotta per assumere la sua forma definitiva e resistenza deve essere cotta in forno, altrimenti perde questa sua qualità. Qualità che differenzia proprio la terracotta da molti alri materiali. E’ da dire però che il colore che essa assume dopo essere stata cotta al forno può variare a seconda della provenienza. Infatti la terracotta europea ha un colore tendente all’arancione – marrone, mentre per esempio in Messico ha un colore tendente al rosa.

Utilizzi comuni della terracotta sono: decorazioni , ornamenti, piastrelle per muri o pavimenti (questi sono solo alcuni degli utilizzi). La terracotta è utilizzata come materiale da migliaia di anni a partire dall’antica Roma e Grecia. A quei tempi le piastrelle in terracota venivano lavorate a mano, con strumenti di vario genere, e poi lasciate cuocere al sole. Il processo di cottura con il passare del tempo si è sempre più affinato e velocizzato, soprattutto grazie all’introduzione dei forni.

Sculture e manufatti in terracotta sono stati ritrovati praticamente in quasi tutti i luoghi del mondo, sia in Occidente che Oriente. Nel corso degli anni sempre più pezzi di antichità in terracotta sono stati portati alla luce: ciò testimonia chiaramente la resistenza e durezza di questo materiale.

Uno dei più famosi ritrovamenti include anche l’esercito di terracotta della Muraglia Cinese in Cina: ovvero quelle statue costruite in terracotta il cui scopo era di fungere da prevenzione contro attacchi esterni. Le statue in terracotta che rappresentavano soldati venivano infatti piazzate lungo la Muraglia Cinese per simulare la presenza di soldati a sua difesa. La terracotta inoltre veniva spesso utilizzata per la creazione di utensili così come contenitori e recipienti di vario genere (per l’olio, medicine, erbe, alimenti). Non solo era anche il materiale più usato per la creazione di sepolcri.

Ma la terracotta è ancora utilizzata tutt’oggi con differenti scopi, grazie al miglioramento del processo di lavorazione e cottura (parte fondamentale per il processo di creazione della terracotta). Gli oggetti prodotti in terracotta ai nostri giorni spaziano da utensili per la cucina a vasi, ma anche sculture e piastrelle. La terracotta viene anche utilizzata per produrre ceramiche di alta qualità: dopo essere stata messa in un forno per circa una settimana, ad alte temperature, viene poi pitturata e lavorata prima di essere levigata. In caso di ceramiche destinate a utensili od oggetti a contatto con alimenti, il processo di cottura viene ripetuto una seconda volta per eliminare tutti i batteri presenti e garantire la sterilizzazione del materiale.

Prdotti per il trattamento del cotto

Una volta compreso quanto sia importante trattare i pavimenti in cotto nel modo corretto, allora è necessario acquistare i prodotti giusti.

Trattamento Cotto Acid Cleaner

DETERGENTE ACIDO PER LA PULIZIA DI FINE CANTIERE

Detergente professionale per la pulizia di fine cantiere. Elimina tutto i residui di colla, stucco, vernice senza alterare le fughe. Linea Trattamento Cotto.

Trattamento Cotto Cement Remover

DETERGENTE ACIDO PER LA PULIZIA DI FINE CANTIERE

Detergente acido base acqua per la pulizia di fine cantiere. Elimina tutto i residui carbonatici di stucco, cemento, vernice ecc senza alterare le fughe consegnando una superfice uguale a quella vista in sale mostra prevenendo tutte le problematiche derivanti da una mancata pulizia.